You are currently viewing Come combattere i crampi
Come combattere i crampi

Come combattere i crampi

A cura di Giorgio Grandicelli.

I crampi sono dolori muscolari improvvisi e violenti causati dalla contrazione involontaria di uno o più muscoli: questa è la definizione ufficiale. Ma noi in effetti sappiamo solo quanto siano dolorosi.

Vediamo quindi alcune buone regole per evitarli:

– Con l’aiuto di alcuni frutti ricchi di minerali, per esempio un buon estratto di mela, sedano e banana con l’aggiunta di acqua, vi garantisco che il sapore non sarà male e avrà un enorme quantitativo di minerali facilmente assimilabili, ideale da bere un oretta prima del nostro allenamento;
– Per i crampi notturni la combinazione di latte, miele e limone fornisce come risultato un rimedio rilassante per prevenire l’insorgenza dei crampi. Le sue proprietà contribuiscono a ridurre la tensione muscolare e, a loro volta, ad indurre un sonno profondo. Una tazza calda prima di andare a dormire e buon riposo;
– Doccia calda: Il calore di una doccia calda aiuta a rilassare i muscoli delle gambe e favorisce il riposo;
– Acqua: E’ importante rimanere idratati per combattere i crampi alle gambe, perché un corpo disidratato è più incline a contratture muscolari. Non dimenticate di bere molti liquidi almeno 20 minuti prima, durante e dopo l’esercizio fisico;
– Massaggi: Massaggiare delicatamente la zona colpita dal crampo muscolare, aiuterà a rilassare il muscolo e a far passare la contrattura;
– Limone: Per curare i crampi alle gambe che emergono dopo un duro allenamento, bere un bicchiere d’acqua di limone con un pizzico di sale aggiunto;
– Magnesio: I Crampi alle gambe sono associati ad un deficit di minerali, e di conseguenza anche ad una carenza di Magnesio; per integrarlo mangiate del pesce (soprattutto halibut e sgombro), il tofu o degli spinaci. Potete anche mangiare Semi di zucca essiccati, così da ingerire una sana dose di magnesio.

E abbiamo parlato di integrazione alimentare del tutto naturale, personalmente non sono troppo favorevole ad integratori preparati chimicamente o farmaci, l’integrazione naturale in modo più graduale garantisce gli stessi risultati senza intossicare fegato e reni. Preciso che non sono contrario ai farmaci, ma solo se necessari e prescritti da un medico.
Ora passiamo a rimedi per così dire fisici, ovvero degli esercizi che ci aiutano a risolvere il problema crampi:
– Flettere le dita dei piedi mettendo la gamba con i crampi il più distesa possibile, prendere le dita dei piedi e forzarle verso il petto;
– Camminare sui talloni, cercando di restare in piedi e camminare poggiando il tallone del lato dove c’è il crampo: questo movimento aumenta il flusso sanguigno sui muscoli e ha un effetto miorilassante;
– Camminare in punta di piedi: se nella giornata avete portato tacchi alti o siete state molto tempo in piedi o la vostra giornata è stata particolarmente faticosa, camminare sulle punte a piedi scalzi allunga tendini e muscoli;
– Scaldare la parte: anche semplicemente massaggiare la parte colpita da crampi con movimenti di sfregamento o circolari profondi può agire come analgesico;
– Calore: come detto sopra il calore ha un effetto analgesico e miorilassante sui tessuti contratti quindi un panno inumidito con acqua molto calda o il getto della doccia caldo può aiutare.

Come vedete le soluzioni proposte sono tutti metodi molto naturali.

Scopri di più sui corsi: Una lezione che vi rigenera: Power Postural.

Foto del crampo al polpaccio

Lascia un commento