You are currently viewing Metodo Vaganova – Danza Classica

Metodo Vaganova – Danza Classica

A cura di Antonella Di Prospero.

Metodo Vaganova

Quando si parla di danza classica, è inevitabile parlare di metodi di studio e applicazione.

Oggi vi voglio parlare del metodo col quale ho approcciato alla danza classica e, che ha fatto crescere in me la passione per questa forma di arte.


Il metodo di Agrippina Vaganova, brillante danzatrice russa, ma insoddisfatta della sua carriera, perché alla continua ricerca di perfezione nella danza. Stiamo parlando dei primi del ‘900, esattamente 1917, quando abbandonata la carriera di danzatrice, ha iniziato quella di insegnante, e, che fino alla sua morte (1951), ha perfezionato in ogni dettaglio.


Innanzitutto bisogna dire che tale metodo è il più adottato in tutti i teatri e accademie mondiali, proprio perché si distingue per la sua completezza.
Anche avendo studiato altri metodi di balletto, il mio lavoro si basa su questo specifico perché, è progressivo e correttivo in tutte le sue forme, nonché dona al corpo una consapevolezza non indifferente e una corretta postura, nel rispetto delle proprie capacità individuali.
Il metodo è adatto sia, a chi vuole diventare professionista, sia chi da “grande” si avvicina alla danza classica per passione.

Vi chiedete perché ho adottato questo metodo? Perché ritengo che il lavoro dell’espressione, la liricitá nell’eseguire un pour des bra, un arabesque, una semplice camminata, sia espressione massima di ciò che si prova nell’eseguire un determinato movimento, rispetto ad altri metodi (R.A.D e Cecchetti ) che sono fini alla tecnica di tenuta e dinamicità.

L’arte deve essere intesa e compresa nella totalità.

“Non danzo per essere migliore degli altri ballerini, ma per essere migliore di me stesso”

M. Baryshnikov


Cultore del metodo Vaganova.

Lascia un commento